Chef

Vitantonio Lombardo

Vitantonio Lombardo nasce in Basilicata a Savoia di Lucania, nel 1979.

Il suo è stato un peregrinare presso alcune delle migliori corti
gastronomiche italiane e internazionali per apprendere tecniche moderne,
raffinatezza nei sapori e creatività: Paolo Teverini, Gianfranco Vissani
e Fabio Barbaglini i suoi maestri.

Infine, la fraterna amicizia con Davide Scabin, fondata sulla stima
reciproca, a cui Vitantonio ha dedicato la Pizza in Black, omaggio al
famoso “Black is Black”.

Fra i passaggi più importanti della sua vita professionale c’è
sicuramente la gestione del suo ristorante ai confini con la Basilicata
che, nel 2011, gli è valsa l’assegnazione della Stella Michelin.

Stella che, riconfermata fino all’edizione 2017, anno di chiusura del
precedente Ristorante, resta per lui, più che un traguardo, un punto di
partenza per fare meglio.

Fotografia di

Da amante della sua Terra, dopo diversi anni ai confini con la
Basilicata, decide di entrarci dentro in tutto e per tutto, così il
28/05/2018 si trasferisce a Matera, aprendo il Vitantonio Lombardo
Ristorante e lo stesso anno, il 16/11/2018, riconferma la sua Stella
Michelin.

Ridando vita ad una grotta da tempo ormai abbandonata, sceglie di
accogliere i clienti del ristorante materano con due Menu Degustazione:

“FRAMMENTI”, composto dai tratti della nostra storia sotto forma di
piatti come se fossero “frammenti” segnalati dalle date in cui son stati
pensati per la prima volta.

“BATTITI”, il Menu che a noi piace definire “vivo”, in continua
evoluzione, nel quale si fonde con quanto di buono il Mondo ci offre.

Due menù accomunati dalla volontà di regalare nuove sensazioni al palato
e stimolare i sensi in un percorso che va dal pesce alla carne, passando
per la terra.